Estinguere gli incendi con l’IoT

Articolo

Gli estintori portatili sono in circolazione dal 1800. Grazie alla loro innegabile utilità e alla loro efficienza nell’estinguere gli incendi in modo tempestivo, hanno inevitabilmente resistito alla prova del tempo. Oggi vengono utilizzati diversi tipi di estintori, poiché non esiste un tipo di estintore adatto a tutte le circostanze.

Nello specifico, esistono almeno 6 diversi tipi di estintori, a seconda dei materiali presenti nell’area che potrebbe essere colpita da un incendio. Alcuni sono specificatamente progettati per estinguere gli incendi che colpiscono i solidi contenenti carbonio, come il legno o la carta, mentre altri vengono utilizzati per quelli provocati dai gas infiammabili. Esistono poi degli estintori specificamente progettati per estinguere gli incendi innescati dai guasti elettrici e altri per gli incendi in cui sono coinvolti grassi o oli.

Tuttavia, tutti i tipi di estintori presentano rigidi requisiti di conservazione e richiedono una manutenzione regolare. Infatti, indipendentemente dal modello, un estintore è utile ed efficace solo quando tutti i suoi componenti e il suo contenuto sono in buone condizioni.

Le sfide “calde” dell’IoT

Generalmente, gli estintori e i loro componenti vengono regolarmente controllati e registrati in loco. Le ispezioni avvengono di norma una volta al mese, cosa che richiede alle compagnie di vigili del fuoco o ai singoli proprietari di recarsi personalmente nei luoghi di installazione degli estintori, dove i componenti e il contenuto di quest’ultimi vengono controllati manualmente.

Innanzitutto, è necessario localizzare ogni singolo estintore, il che potrebbe rivelarsi complicato, dato che gli estintori sono portatili e possono essere facilmente spostati dal loro luogo designato. Una volta individuato un estintore, la checklist è lunga e noiosa. È necessario verificare la pressione relativa dell’estintore, la sua data di scadenza, la presenza di un perno di bloccaggio, la temperatura ambiente in cui viene conservato e molti altri parametri che potrebbero comprometterne il corretto funzionamento in caso di necessità. Questa procedura richiede molto tempo, l’impiego di molte risorse umane e, per di più, lascia ampio spazio all’errore umano. La sfida, quindi, era quella di individuare uno strumento automatizzato che, da remoto, consentisse di valutare tutte queste variabili attraverso un sistema centralizzato, così da eliminare la necessità di effettuare visite e controlli regolari in loco.

La soluzione IoT di melita.io per la gestione degli estintori

Per digitalizzare questa procedura e renderla più accurata ed efficiente, gli estintori sono stati dotati di un piccolissimo dispositivo elettronico che include sensori intelligenti. Ciò consente il monitoraggio degli estintori da remoto e in tempo reale, indipendentemente dalla loro posizione. Grazie a Internet of Things (IoT), LoRaWAN e ai gateway mobili di Melita, i sensori collegati agli estintori trasmettono dati in tempo reale a una piattaforma IoT specializzata. Questo consente alle società di sicurezza antincendio il monitoraggio costante e in tempo reale di tutti gli estintori che devono essere gestiti, e di programmare le ispezioni in loco in base alle esigenze. Con questa soluzione IoT, gli estintori possono essere facilmente localizzati anche quando vengono spostati dalla loro posizione designata e, cosa più importante, la soluzione consente di conservare gli estintori sempre in ottimo stato, per garantirne la piena funzionalità in caso di incendio.

Questa soluzione IoT non solo fa risparmiare alle aziende e ai privati tempo e denaro, ma poiché richiede un numero significativamente inferiore di visite e ispezioni in loco, aiuta a ridurre le emissioni complessive di CO2, e rappresenta quindi un ulteriore passo in avanti verso il raggiungimento degli obiettivi green globali. Se vorresti saperne di più su come melita.io può aiutare la tua attività a sfruttare appieno

Kenneth Spiteri

Director of business innovation

Vuoi capire come funziona?Ordina gratuitamente il nostro kit di prova M2M

Che tu stia testando nuovi dispositivi o costruendo una prova di fattibilità per un cliente, il piano test M2M ti consente di partire immediatamente. Prova tutte le funzioni di connettività richieste dalla tua applicazione tramite un kit di prova che include 10 schede SIM con dati e SMS condivisi tra loro.

Gratis 10 schede SIM da 100 MB e 100 SMS condivisi per 90 giorni.