Salute e sicurezza nell’edilizia

Articolo

Dei sensori posizionati intorno ai cantieri o portati addosso dai lavoratori edili abilitano il reponsabile del cantiere a rilevare attività come cadute improvvise, mancanza di movimento, surriscaldamenti -rilevando le situazioni a rischio e consentendo dei rapidi interventi.

La sicurezza dei lavoratori è una delle maggiori preoccupazioni del settore edile. A Malta, così come in qualsiasi altro posto al mondo, la conformità alle procedure sanitarie e di sicurezza sui cantieri a volte incontra qualche resistenza di troppo. I datori di lavoro magari devono lottare per convincere i lavoratori a cambiare le proprie abitudini e salvaguardare la loro salute e sicurezza.

Ma adesso Internet delle Cose (IoT) ha creato un potente nuovo strumento in grado di trasformare la gestione della sicurezza nel settore edile. Definito come l’innovazione possibilmente più promettente nella tecnologia edile degli ultimi dieci anni, IoT nei cantieri edili sta già fornendo incredibili miglioramenti nella sicurezza dei lavoratori. A sua volta ciò automaticamente riduce le richieste di indennizzo, ed in sostanza aumenta i profitti.

IoT nel settore edile comporta l’uso di sensori intelligenti che sono o posizionati intorno al cantiere od indossati dai lavoratori edili. I sensori possono avere la forma di cinturini da polso o da attaccarsi con gancetti ai vestiti dei lavoratori. Essi possono anche essere integrati alle attrezzature come elmetti, stivali di sicurezza, macchinari ed attrezzi.

Questi dispositivi intelligenti raccolgono vari tipi di dati come la posizione geografica del lavoratore, i suoi movimenti e perfino lo stato della sua salute. Collegati ad internet tramite LoRaWan di Melita o la Rete a Banda Stretta (NB-IoT), i sensori richiedono pochissima potenza per funzionare e possono trasmettere dati dalle postazioni più remote e dagli ambienti più isolati.

Questi dati in tempo reale vengono trasmessi alla piattaforma di Internet delle Cose dell’azienda edile che abilita il responsabile del cantiere a rilevare i comportamenti a rischio o le situazioni pericolose presto, o perfino prima che esse avvengano. Interpretando i dati forniti dai sensori, il responsabile del cantiere può rilevare attività come le cadute improvvise, la mancanza di movimento, il surriscaldamento, la negligenza e perfino l’assenteismo.

Una caduta improvvisa può indicare che il lavoratore ha scelto di saltare invece di usare una scala, mettendosi a rischio. Potrebbe anche indicare che un lavoratore ha avuto un incidente e che è cadutro da una certa altezza. In qualsiasi caso, il responsabile del cantiere userà tale informazione per agire immediatamente secondo la situazione che si presenta.

La mancanza di movimento per un periodo di tempo prolungato potrebbe indicare che il lavoratore non si è presentato a lavorare .Ma potrebbe anche indicare che il lavoratore è stato ferito ed ha bisogno di aiuto. Con tali dati a portata di mano, il responsabile del cantiere può agire come un partner virtuale immediatamente.  

Questi sono solo alcuni esempi di come la tecnologia di IoT può aiutare il settore edile. In realtà, con tali dati che arrivano in tempo reale alla direzione, tutto il settore si trova in una posizione migliore per raggiungere i suoi obiettivi relativi alla salute ed alla sicurezza, migliorare la gestione generale delle sue risorse e ridurre le spese per le assicurazioni. Per saperne di più su come melita.io possa aiutare il vostro cantiere ad approfittare della potenza di Internet delle Cose, contattateci

Vuoi capire come funziona?Ordina gratuitamente il nostro kit di prova M2M

Che tu stia testando nuovi dispositivi o costruendo una prova di fattibilità per un cliente, il piano test M2M ti consente di partire immediatamente. Prova tutte le funzioni di connettività richieste dalla tua applicazione tramite un kit di prova che include 10 schede SIM con dati e SMS condivisi tra loro.

Gratis 10 schede SIM da 100 MB e 100 SMS condivisi per 90 giorni.